Marocco

Da oltre 30 anni percorriamo le piste del Marocco. Ora vi proponiamo un itinerario che racchiude quanto di più bello e interessante abbiamo visto in questi decenni di viaggi: il Medio Atlante, l’Alto Atlante, il Sahara con le sue oasi sperdute le Kasbe e gli Ksour un viaggio completo all’insegna della natura e dell’avventura in fuoristrada.

Dal 10 al 22 agosto 2020


 

1 giorno
Tanger Med - Fes (438 Km. asfalto)
Arrivo  a Tanger Med (il porto di Tangeri). Trasferimento per Fes. Hotel.

2 giorno
Fes
La Medina di Fes, detta Fès el Bali, è la più antica del Marocco e rappresenta il vero tesoro della città. E’ stato il primo  sito della nazione a ricevere il riconoscimento di patrimonio dell’Umanità UNESCO. Inoltre Fez  è ancora oggi la città fortificata meglio conservata di tutto il mondo islamico. Hotel.

Fez. Il quartiere dei tintori

3 giorno
Fes - Midelt (213 Km. asfalto, pista)
Siamo nel medio Atlante con clima fresco e case che ci ricordano l’architettura alpina. Superiamo Ifrane, poi Azrou, entriamo su pista nella foresta dei cedri, con il mitico Cedre Gouroud e le scimmie intorno a noi e quindi proseguiamo verso Midelt. Hotel.

4 - 5 - 6 giorno
Midelt - Circle Du Jaffar - Lac Isli - Imilchil - Boumane Dades - Tinerhir (520 Km. pista, asfalto)
Pista grandiosa a tratti impegnativa che ci porta nel cuore dell’alto Atlante. Qui vivono i berberi (popolazione originaria non araba) del Marocco che praticano ancora una agricoltura e un allevamento di sussistenza. I berberi celebrano nella piana dei due laghi Isli e Iseli i loro fidanzamenti collettivi. Percorriamo poi la pista che ci porta alle gole del Dades e non mancheremo una visita alle bellissime Gole del Todra. Campi e hotel a Tinerhir.


Panorama dell'Atlante sul percorso del Cirque du Jaffar

7 giorno 
Tinerhir - Zagora (322 Km. asfalto)                                   
Percorreremo la bellissima via delle Kasbe tra palmeti e villaggi costruiti in mattoni a crudo di fango. Zagora, “la porta del deserto”. Un cartello stradale dipinto a mano mostra un tuareg ed una freccia verso il nulla e la scritta: ”Timbuctù 52 jours” , cioè il tempo che era necessario alle carovane di beduini per raggiungere la mitica città africana dall’ altro lato dell’ immensa distesa sahariana. I dubbi sulla veridicità di questo cartello sono tanti, vero è però, che i beduini neri che lavorano nelle oasi sono discendenti di schiavi deportati nei secoli scorsi principalmente dal Mali. Zagora si trova nella valle del fiume Draa e confina con il deserto sabbioso di Ilkhikhn n-Sahara. Pernottamento in hotel a Zagora.

8 - 9 giorno  
Zagora - Mhamid - Erg Chegaga - Lac Iriki - Foum Zguid (300 Km. asfalto, pista)
Ancora piste e dune. Continuiamo a seguire il fiume Draa, poi dopo lo sperduto villaggio di Mhamid, costeggiamo a sud il Jebel Bani e arriviamo alle dune dell’erg Chegaga (detto anche Erg M’Hazil) che percorreremo di seguito fino alla pianura dell’antico lago dell’Iriki per poi arrivare a Foum Zguid dove ci aspetta una bella bibita fresca sotto la grande pianta della piazza. Campi.

Tramonto sulle dune dell'erg Chegaga

10 giorno 
Foum Zguid - Ouarzazate (170 Km. pista)
Tratto  spettacolare  che ci porta nella bellissima Ouarzazate che visiteremo nel pomeriggio. Imperdibile la Kasba. Hotel.

11 giorno
Ouarzazate - Marrakech (195 Km. asfalto)
Giornata all’insegna di maestose montagne e paesaggi grandiosi. Percorreremo la strada che porta al Tizi n' Tichka a oltre 2000 metri dopo avere visitato la meravigliosa Kasba di Ait Benhaddou (dove hanno girato le scene della prigionia di XMaximo nel film il Gladiatore). Hotel.

La kasba di Ait Benhaddou

12 giorno
Marrakech
Storica città imperiale del Marocco, è una destinazione affascinante, da vedere almeno una volta nella vita. È anche conosciuta come la citta rossa, per via delle alte mura color rosa-rosso che racchiudono l’antica Medina, viuzze labirintiche e caotiche che formano il cuore pulsante di Marrakech, dove vagare senza meta lasciandosi incantare da un’ atmosfera unica.

13 giorno
Marrakech - Tangeri
Rientro su Tangeri e partenza per l’Italia.

Ti servono maggiori informazioni? Contattaci con il form sottostante

*
*
*
*
*
*
captcha
 
* I campi contrassegnati sono obbligatori.