Islanda Fly and Drive - Luglio/Agosto

PISTE, GUADI ED UNA NATURA PROROMPENTE
Dal 30 Luglio all'11 Agosto 2022


Un grande viaggio che permette di visitare le maggiori attrazioni dell’isola e, attraversando anche l’interno, offre grandi paesaggi in un contesto naturale di grande bellezza.

1 giorno 
Partenza del volo dall’Italia e arrivo a Reykjavik.
Pernottamento in hotel.

2 giorno
Reykjavik - Grindavik.
In mattinata visita della capitale, in seguito prendiamo possesso dei nostri mezzi 4x4 e rifornita la cambusa e iniziamo il nostro viaggio verso sud.Nel pomeriggio possibilità di sosta alla “Laguna Blu” per un bagno rilassante nelle acque termali poi trasferimento verso Grindavik, dove dormiremo in hotel.

3 Giorno 
Grindavik - Vic.
Procediamo verso sud est, facciamo una sosta per vedere le cascate di Selfoss poi ancora sulla Ring Road per arrivare alla spettacolare cascata di Skogafoss alta 60 metri, dove è possibile una breve  escursione a piedi.In seguito raggiungiamo la spiaggia di Vic con la sua riserva ornitologica ricca di uccelli artici tra cui il simpatico Pulcinella di mare che nidifica nella bella scogliera di basalto. Pernottamento in Guest House 

4 giorno

Piste e guadi verso il vulcano Hekla e Landmannlaugar. 
Ci avvicianiamo verso una delle zone più belle del nostro viaggio ,vedremo il vulcano Hekla e poi l’area del Landmannlaugar. L'Hekla, è un vulcano situato nel sud ovest dell'Islanda, alto 1491 m. È il vulcano più noto d'Islanda; nel medioevo era ritenuto la porta dell'inferno. Si trova al centro della frattura che da sud ovest a nord est segna l'Islanda ed è molto attivo: nell'ultimo millennio sono state censite una ventina di eruzioni, dalla prima rilevata nel 1104 alle più recenti (1980-1981-2000). Il suo nome significa "incappucciato" e deriva dal fatto che la cima del vulcano è quasi sempre coperta da nubi Landmannalaugar è un’area unica nei pressi del vulcano Hekla: sorgono qui incontrastate le montagne di riolite, ampie distese di lava e sorgenti di acqua calda naturalmente balneabili. Passeggiate tra sfumature di rosso, rosa, verde e giallo alla ricerca delle pozze geotermali per riscattare il meritato relax riempiranno la vostra giornata nella Perla d’Islanda. Campo o pernottamento al rifugio  Langasata.

5 Giorno
Tutte piste sterrate,sabbiose ,rocce e guadi verso il ghiacciaio Tungnafellsjokull.
Partiamo per il percorso piu impegnativo di tutto il viaggio ma sicuramente tra i più belli  percorreremo la mitica F26, verso il Sprengisandur.Incontreremo una varietà di paesaggi che non dimenticheremo: zone di sabbia, ghiacciai e percorsi montuosi che richiederanno la nostra abilità di guida. Anche i guadi qui sono probabilmente  i più profondi di tutto il viaggio. Campo al rifugio sotto  il ghiacciaio Tungnafellsjokull.

6 Giorno
Tungnafellsjokull - Askja.
Tutte piste sterrate e guadi per tuffarci al centro dell’Islanda per arrivare al vulcano Askja
Siamo al centro dell’Islanda con paesaggi grandiosi valle glaciali e parecchi fiumi e guadi da percorrere per arrivare al vulcano Askja a nostro parere il più bello dell’Islanda. Colori da inferno dantesco è il trionfo della natura vulcanica. Pernottamento al rifugio o campeggio.

7 Giorno

Dall’Askja alle cascate di Dettifoss, piste e asfalto. 
Partiamo dal vulcano Askja, dopo pochi km  facciamo una visita e una breve escursione a piedi  al vulcano Viti dove si può fare il bagno. La pista attraversa una suggestiva colata lavica dove i monti emergono come panettoni dalle piane di sabbia nera  per poi farsi piu impegnativa con 2 guadi da percorrere con attenzione.Le cascate di Dettifoss che sono le più grandi  in Europa uno spettacolo grandioso e unicoil canyon di Asbyrgi offre la possibilità di fare una bella passeggita  nel bosco. Pernottamento in campeggio.

8 Giorno

Da Asbyrgi a Dalvic.
Giornata tranquilla su asfalto e piste scorrevoli  ripercorriamo il percorso verso sud su di una pista parallela rispetto a quella del giorno prima fino alla bella zona dei laghi di Myvatn e in seguito la bella città di Akureryri per arrivare a Dalvic dove terminiamo la tappa. Pernottamento in hotel

9 Giorno 

Da Dalvic a Blonduos.
In mattinata escursione facoltativa per vedere le balene poi ancora sulla costa nord percorrendo i fiordi per poi arrivare alla piccola cittadina di Bloundous. Pernottamento in hotel.

10 Giorno
Pista del Kyolur.
Ancora all’interno dell’isola percorriamo la famosa pista del Kjolur che rappresenta il collegamento piu breve da Rejkiavik a Akuyery praticabile però solo da luglio a fine agosto.Il nostro punto di arrivo sono le lingue glaciali che scendono dalla calotta dello Langjokull. Un vero spettacolo della natura: fiumi,ghiacci , oche selvatiche e tanti uccelli per gli amanti del birdwatching. Dormiremo nel suggestivo rifugio Hvitarvatan dal caratteristico tetto in torba, il piu vecchio dell’Islanda (1930). Pernottamento in rifugio o campeggio.

11 Giorno 
Pista Kyolur e arrivo nel “Circolo d’oro” alle cascate di Gulfoss.
Le cascate di Gulfoss dell’altezza di 32 metri sono tra le più imponenti dell’Islanda. Breve escursioni in zona e pernottamento in hotel. 

12 Giorno 
Geyser- Pingvellir - Reykjavic
Comodo asfalto e itinerario classico per vedere Geyser e il Parco nazionale di Pingvellir dove faremo interessanti escursioni all’interno del Parco. In serata arrivati a Reykjavic, proseguiamo verso l’aeroporto dove riconsegniamo le auto. 

13 giorno 
Partenza del volo e arrivo in Italia.

Ti servono maggiori informazioni? Contattaci con il form sottostante

*
*
*
*
*
*
captcha
 
* I campi contrassegnati sono obbligatori.