26/04/2017

Il deserto di Dasht-e Lut

Tra pochi giorni saremo in Iran e ne esploreremo uno dei grandi deserti.

Il Dasht-e Lut è un deserto che si estende per circa 51.000 kmq. E’ infatti lungo circa 450 km. e largo 320 km. con altitudini che vanno dai 1000 m. a nord ed ovest a 200 m. nel centro e si trova nella zona sudorientale dell’Iran.

Il Lut è un deserto estremamente arido caratterizzato da temperature molto elevate in estate (sono stati raggiunti i 70°c.), vento forte e costante che trasporta anche sabbia, grande varietà di paesaggi, poca acqua dolce, terreno a forte contenuto di sale. Queste condizioni rendono il Lut quasi completamente disabitato; nella parte ovest le condizioni climatiche sono migliori anche per la vicinanza dei monti consentendo l’insediamento umano. In questa zona, infatti, possiamo trovare diversi villaggi all’interno di oasi verdeggianti. Al contrario, le parti est, nord e sud del Lut sono molto più aride anche se si possono incontrare villaggi e oasi lungo il confine del deserto.

Yardang nel deserto del Lut

Le caratteristiche formazioni da erosione dette yardang

Morfologicamente si divide in 3 zone principali: 

  • il Lut del nord (Birjand o Khorasan Lut), costituito principalmente da colline costituite da materiale vulcanico e sedimentario ed è ricoperta di sabbia e ghiaia vulcanica.
  • il Lut del centro (Depressione Centrale del Lut) che presenta una hamada ricoperta di pietre ghiaia vulcanica e gesso nella zona centrale, a sud ed a nord delle zone argillose punteggiate da rada vegetazione, ad est vi sono le dune del Rig-e Yalan che raggiungono i 300 m. di altezza, mentre al centro troviamo i kalut, dune di argilla erose dal vento.
  • il Lut del sud (Zangi Ahmad Lut) in cui si trovano zone con vegetazione, zone di hamada e zone con yardang, caratteristiche colline erose dal vento perfettamente allineate.